Lega Europa 1 j. | Le note di Austria Vienna – Milano (1-5) !

Donnarumma (6): gioco proprio nonostante il gol conceduto.
Zapata (5): alcuni errori nella sua difesa. Fallo sull’obiettivo di Borkovic dove è completamente dominato nel duello aereo contro l’austriaco.

Bonucci (6.5): dopo aver catturato le prestazioni al di sotto del suo livello consueto con Milano e Squadra Azzura, il capitano di Milano ha ripreso bene stanotte e ha fatto una partita molto pulita.

Romagnoli (6): il giovane difensore italiano si è adattato bene alla difesa al 3, sistema in cui stava lottando per giocare il mese scorso in barrages. Buona partita. È stato sostituito da Musacchio (74 ‘) che avrà assicurato in difesa in seguito

Abate (3,5): immagina Patrice Evra, indietro, ottieni Abate. Il Milanese di destra era catastrofico. I controlli sono falliti, passa ai piedi dell’avversario, molto lento nel ritiro difensivo – anche poco notato nel lavoro difensivo – l’analogia tra l’incontro italiano e l’inizio della stagione di Tonton Pat « era evidente per fare.

Antonelli (6): in assenza di Ricardo Rodriguez, riposato per il prossimo gioco del campionato, Luca Antonelli è riuscito molto bene il suo sinistro, sia difensivo che offensivo.

Kessie (6.5): buona partita di Kessie, ha vinto molti duelli, ha portato avanti il ​​gioco, è stato un motore per la sua squadra. È stato sostituito poco dopo l’ora di Bonaventura (62 ‘).

Biglia (7): perfetto nel recupero e nel suo gioco di passaggio. Molto abile, serviva come numero perfetto 6.
Uomo della partita:

Calhanoglu (8,5): dopo un debutto esaurito sotto la maglia del rossonero, Hakan fu perfettamente illustrata stasera. Attaccante sin dall’inizio della partita (7 ‘), ha poi consegnato 2 magnifici assist per Andre Silva. In questo incontro è stato perfetto in questo ruolo di medium offensivo: molto buono tecnicamente, solo nei suoi dribbles senza fare troppo, offre sempre il giusto passaggio al momento giusto … si è trovato davvero in questo ruolo di leader tecnico

André Silva (8): hat-trick per i portoghesi che non tremavano al portiere. 3 colpi, 3 gol, non possiamo fare meglio.

Kalinic (7.5): Questa è la prima volta che Milano ha giocato con 2 attaccanti assiali in questa stagione ed è un vero successo. Se Andre Silva avesse il ruolo di attaccante, Kalinic era un po ‘più remoto, nel ruolo dell’ultimo passaggio. Un decisivo passeggero sul primo gol della partita, il duo ha funzionato perfettamente. Si esce al vantaggio di Suso (62 ‘) che ha segnato l’obiettivo della serata.

Laisser un commentaire